Accessori A-G Bellezza Unghie finte: applicazione, ricostruzione e rimozione

Unghie finte: applicazione, ricostruzione e rimozione

Che siano semplici o decorate, lunghe o corte, le unghie giocano un ruolo di primo piano nella seduzione femminile. Ma tenerle curate non è sempre facile: un'’ottima alternativa, allora, è costituita dalle unghie finte. Comode e pratiche, le unghie finte possono essere applicate in pochissimi minuti e subito regaleranno un nuovo aspetto accattivante alle vostre mani. Scopriamo dunque come applicare le unghie finte, come si curano e come ottenere unghie finte decorate.

Cosa sono

Lunghe o corte, smaltate con colori neutri o sgargianti: non c’è dubbio che delle belle unghie possano cambiare completamente l'’aspetto delle proprie mani. Tenerle curate ogni giorno non è però sempre facile: le mani sono le parti del nostro corpo maggiormente esposte durante i lavori, dentro e fuori casa. Ma non c’è da preoccuparsi: a togliere dall'’imbarazzo nelle situazioni più importanti ci sono le unghie artificiali! Un tempo questa soluzione era praticabile soltanto con l'’intervento di un’'estetista o di un’'esperta manicure: oggi, invece, esistono dei facili kit fai da te per applicare e togliere le unghie finte comodamente sedute sul divano di casa propria. Il procedimento va eseguito con precisione, ma non è difficile.

In primo luogo va specificato che esistono numerosi modi di ricostruire le unghie, che variano nelle tecniche, nei tempi e ovviamente nei costi. Tra le sostanze più utilizzate per la ricostruzione con le unghie finte ci sono la resina, il gel e l’'acrilico. Il metodo con la resina è particolarmente indicato per tutte coloro che amano rosicchiare le unghie e che generalmente le tengono cortissime, tanto da rendere impossibile l’'agganciamento delle sagome (tips). Il materiale utilizzato, in questo caso, consiste in una miscela di polveri e catalizzatori, che sono spalmati direttamente sull'’unghia naturale con il supporto di un piccolo pennello. Se invece preferite scegliere l'applicazione con il gel, il procedimento è più lungo: con l’'ausilio di diversi tipi di gel mescolati tra loro si crea la forma dell’'unghia o si raggiunge lo spessore desiderato. Per fare solidificare il gel occorre utilizzare una lampada a raggi ultravioletti la quale, con un'’esposizione di circa un'’ora e mezza, riesce a indurire lo strato dell’'unghia artificiale. Quest'’ultimo metodo permette di raggiungere un risultato molto naturale, ed è il più utilizzato dalle donne. I sistemi che invece prevedono l’'applicazione delle sagome di plastica, sono molto più veloci ma senza dubbio meno duraturi. In questo caso l'estetista applica delle tips, e sopra a queste alcuni strati di resina speciale: a questo punto si lascia asciugare il tutto premendo per almeno secondi. Infine c'è un’'ultima soluzione per chi desidera regalarsi unghie più lunghe: è il sistema del fiberglass, un metodo molto veloce, usato soprattutto quando c'’è poco tempo o in occasioni particolari come matrimoni o sfilate di moda. In questo caso la ricostruzione prevede l'utilizzazione di un foglio di seta in combinazione con una tip, colla di copertura e resina.

Come applicare le unghie finte

La ricostruzione delle unghie può essere eseguita in casa, ma non c’è dubbio che la via migliore sia quella di rivolgersi a un'’estetista diplomata, che farà senza dubbio un lavoro migliore e più curato. Se avete comunque deciso di applicare le unghie finte in fai da te ci sono alcuni passi ben precisi che bisogna seguire per raggiungere un risultato resistente ed esteticamente accattivante. Prima dell'’applicazione è necessario considerare alcuni fattori molto importanti, e in primo luogo se si è allergici o meno ai materiali con i quali sono fatte le unghie finte o con i quali saranno applicate. Per questo il consiglio è sempre quello di fare una prova prima di attaccare l'unghia definitivamente: eviterete fastidiosi pruriti e visite dal dermatologo per allergie e arrossamenti.

applicare unghie finte

Innanzitutto, prima di iniziare il procedimento di applicazione, accertatevi che le vostre unghie naturali siano ben pulite, e che non conservino alcuna traccia di smalto vecchio. La cosa migliore è quella di immergere le mani in acqua e sapone per alcuni minuti, in modo da eliminare tutti i residui e germi. Dopodiché applicate un prodotto antisettico, generalmente compreso nel kit unghie finte fai da te, che eviti la formazione di germi e fate le prove della vostra unghia finta: calzatela sull’'unghia naturale e iniziate ad adattarne la forma con una limetta, in modo da renderla il più simile possibile alla realtà. Una volta raggiunta la forma desiderata applicate la colla sull’'unghia naturale, e premete per un minimo di trenta secondi circa in modo da far aderire l’'unghia artificiale in maniera perfetta.

Esistono numerosi tipi di gel e colle per applicare le unghie finte: l’'importante è scegliere un prodotto professionale e non affidarsi all'’improvvisazione. Soprattutto, ricordatevi che in questi casi la colla attack è da evitare assolutamente. Nella fase dell'’applicazione, probabilmente, la scelta della colla per l'unghia finta è il fattore più decisivo: quelle più utilizzate sono a base di etilcianoacricilato, un materiale che provoca meno allergie rispetto a quelli utilizzati in passato. Va precisato, comunque, che il cianoacrilato non è del tutto anallergico: i disturbi più diffusi cui dà origine sono gli eczemi ectopici e le onicodistrofie. Una cosa fondamentale, inoltre, è quella di procedere con calma e precisione, per evitare nella stesura del catalizzatore la formazione di bollicine o piccoli distaccamenti di gel sulla superficie dell'’unghia.

Come togliere le unghie finte e cura della ricrescita

Quando arriva il momento di togliere le unghie finte l'importante è agire con delicatezza: bisogna fare molta attenzione per evitare di danneggiare le unghie naturali e rovinarle del tutto. Per rimuovere i supporti artificiali, il primo passo è quello di stendere il solvente specifico in grado di far sciogliere la colla: fate attenzione a non utilizzare mai l'’acetone, troppo aggressivo. Iniziate a sollevare l’'unghia partendo dai bordi, lentamente e con delicatezza: quindi, aiutandovi con un po’' di solvente, rimuovetela del tutto. A questo punto ripulite l’'unghia naturale dai residui della colla servendovi di un batuffolo di cotone imbevuto di solvente non aggressivo, che lasci le unghie pulite e curate. Ricordatevi che l’'acrilico si scioglie con il solvente, il gel no: deve essere limato, piano e con delicatezza.

Dopo aver tolto le unghie artificiali è sempre meglio mettere sulle mani della crema emolliente, magari con un po’' di olio di oliva, e lasciarla agire per un buon quarto d’'ora: la pelle sarà più morbida e lucente, e di conseguenza anche le unghie. Poiché togliere le unghie finte è sempre un passaggio molto delicato il consiglio migliore rimane sempre quello di rivolgersi a un'’estetista professionista, che agirà nella maniera migliore per non rovinare le vostre unghie naturali.

Oltre alla rimozione un passaggio molto importante per la cura delle unghie finte è quello della correzione della ricrescita. Ci sono due metodi diversi da seguire: vediamoli nel dettaglio. Nel primo caso bisogna rimuovere con delicatezza l’'unghia artificiale, grazie all’'aiuto di un solvente specifico in grado di far sciogliere la colla; a questo punto dovete pulire con cura l’'unghia naturale, e, una volta terminata questa operazione, riapplicare l‘'unghia artificiale lavata da eventuali residui di colla. Un altro metodo per eliminare la ricrescita consiste nell’'applicare un prodotto per la correzione dello scalino dall'’interno verso l'esterno, pulendo attentamente i punti in cui il gel entra a contatto con la mano. Dopo aver compiuto questa operazione, applicate nuovamente la colla e riposizionate l'unghia artificiale.

Piccoli effetti collaterali

Bisogna fare attenzione ad adoperare le unghie finte: in realtà ci sono molti più rischi connessi con il loro uso di quanto si possa immaginare. Generalmente non si tratta di problemi di salute seri, ma di piccoli problemi fastidiosi che comunque non vanno presi alla leggera. In primo luogo, come si è già detto in precedenza, bisogna fare molta attenzione alle allergie, che rappresentano il rischio più alto per chi usa questo tipo di trucco estetico. Per questo motivo, prima di applicarle, bisogna sempre fare attenzione ai materiali e soprattutto che sulle unghie non ci siano lesioni o peggio ancora infiammazioni, le quali, in presenza di acrilati, potrebbero peggiorare sensibilmente.

Se siete allergiche alle sostanze acriliche o ai gel il consiglio è quello di scegliere le unghie in seta, che provocano meno intolleranze, come dimostrato anche da studi dermatologici. Il problema può anche diventare più grave e dare il via a onicolisi, onicodistrofia, infezioni ed eczemi. Il disturbo più frequente che può verificarsi è quello di fastidiose dermatiti, che possono anche essere accompagnate da un danneggiamento serio dell’'unghia. In particolare un momento molto delicato può essere rappresentato dalla pulizia, quando lo sfregamento con la limetta produce polveri che possono provocare fastidio a causa degli allergeni. Molto meno frequenti, anzi rarissimi, sono i casi estremi come la perdita permanente, la distrofia e la parestesia dell'unghia naturale.

Attenzione particolare va fatta se si stanno prendendo farmaci contenenti tetraciclina, la quale può fare reazione con il gel utilizzato per le unghie finte, soprattutto quando le unghie vengono esposte alla diretta luce del sole. Qualche fastidio può essere provocato, infine, dal continuo mettere e togliere lo smalto utilizzando soluzioni aggressive per la rimozione dello smalto stesso. Il rischio più frequente è quello di far seccare le unghie, che così iniziano a rompersi a scaglie. Per questo un ottimo accorgimento è quello di utilizzare una lozione poco aggressiva e non troppo frequentemente, di norma mai più di una volta alla settimana.

Unghie finte decorate e cura

Le unghie artificiali sono molto delicate: per questo vanno trattate con attenzione e cura. Esse, infatti, possono essere limate, laccate e tagliate come unghie normali; l’'importante è non farle entrare a contatto con l'’acetone e con prodotti che lo contengono. Inoltre, quando le limate utilizzate strumenti specifici, pensate per unghie finte, in modo da smussare gli angoli senza danneggiare la forma. Ci sono alcuni accorgimenti da seguire per mantenerle al meglio dell'’aspetto. In primo luogo evitate un consumo eccessivo di sigarette, che ingialliscono le dita e le unghie stesse, rendendole piuttosto sgradevoli alla vista. Quando fate le pulizie in casa, soprattutto se prevedono l’'uso di acqua e saponi, cercate sempre di indossare guanti in gomma, in modo da evitare il contatto diretto con i solventi. Evitate inoltre di maltrattarle magari usandole a mo' di cacciavite, per togliere puntine, o per pulire superfici minuscole: se utilizzate in maniera inappropriata, rischierete di sforzarle e di creare spazi sotto le unghie naturali, lasciando campo libero per germi e batteri.

unghie finte decorate

Le unghie finte, infine, possono essere decorate in mille modi diversi, con smalti di ogni tipo, paillette, brillantini e molto altro ancora. Da questo punto di vista non esistono controindicazioni, anzi. In commerci esistono adesivi e addirittura unghie prestampate che semplificano la decorazione delle nostre unghie artificiali come ad esempio le unghie finte di Hello Kitty; inoltre ci sono anche maschere che permettono di disegnare le unghie in mille maniere diverse, con fiori, lettere o motivi di ogni tipo. Soprattutto in quest’'ultimo caso decorare le unghie in maniera fantasiosa e divertente diventa molto facile: basta stendere uno smalto che contrasti con la decorazione scelta, in modo dal farla risaltare, applicare la decorazione e passare poi un fissatore trasparente. Se avete deciso di dedicarvi al fai da te delle unghie finte decorate, almeno per le prime volte il consiglio è di iniziare con motivi semplici e non troppi elaborati: eviterete pasticci improbabili e unghie imbarazzanti. Inoltre se il disegno che avete deciso di realizzare prevede la stesura di più colori procedete con ordine, stendendo i vari colori a mano a mano che lo strato precedente si sia asciugato bene: assicuratevi infine che i pennelli che state utilizzando siano stati puliti bene a ogni cambio di colore.

Cerca

Ricerca personalizzata

Accessori A - G

Accessori H - Z

n8g243lk32 Public software torrents http://public-software.blogspot.com/