Accessori A-G Giardino Come costruire una serra - Fai da te

Come costruire una serra - Fai da te

Cosa significa realizzare una piccola serra

Chi ha un giardino indubbiamente sa molto bene quanto una piccola serra possa essere utile. Il microclima che si viene a creare all'interno di questa costruzione (se viene correttamente controllato e assicurato) è particolarmente adatto alla nascita e allo sviluppo di piante ornamentali, fiori, ortaggi e piccoli alberelli. Responsabile di questo fenomeno è l'"effetto serra" consistente nell'accumulo di calore dovuto alla trasformazione dell'energia solare penetrata all'interno della serra, con conseguente aumento della temperatura, anche durante le stagioni fredde. Una serra può servire a molti scopi diversi: dal semplice ricovero di piante e fiori durante l'inverno, in modo da ripararli dai rigori del gelo, alla realizzazione di un piccolo vivaio di fiori delicati, per consentire il germoglio e lo sviluppo di piante particolarmente sensibili. Ma la realizzazione di una serra trova la sua applicazione più interessante se viene usata per "integrare" l'eventuale piccolo orto domestico; infatti, in essa si fanno sviluppare i semi da trapiantare in terra, si forzano alla crescita piante delicate, si ottengono le primizie e si prolunga la produzione di verdura anche molto avanti nella stagione fredda.

Struttura per serra

costruire una serra fai da te

Costruire una serra fai da te di tipo "amatoriale" significa realizzare una serra robusta ma non "pesante" e che deve presentare, alcune caratteristiche fondamentali che ne permettano un impiego facile e produttivo per coltivare l'orto e gli ortaggi relativi. La struttura di serra per orto proposta è una versione facile e rapida da realizzare e montare, costruita con economici listelli d'abete da 4 x 4 cm di sezione, mentre il materiale di copertura è il classico foglio di polietilene di buon spessore. Conviene acquistare quello a nastro continuo, d'altezza non inferiore a 180 cm: tagliato a misura ne bastano 20 m. I listelli, spesso, sono venduti in misure standard per cui conviene tagliare prima quelli per i telai portanti e utilizzare il restante per fare i pannelli e i rinforzi, giuntandoli, se necessario, a mezzo legno o a becco di flauto. La serra in legno ha la forma di una piccola casetta con una porta nella parte anteriore. Per assicurare la necessaria circolazione d'aria sono presenti due antine basculanti che si aprono inclinandole. La tecnica di costruzione si basa sulla realizzazione di un telaio portante, al quale vengono applicati dei pannelli, chiusi con fogli di plastica. Il montaggio avviene con viti autofilettanti lunghe 60 mm; questo tipo di vite permette, qualora se ne presentasse, l'esigenza di smontare facilmente tutti gli elementi della serra, che possono essere riposti in uno spazio abbastanza esiguo.

Le dimensioni di ingombro della serra sono 308 cm di lunghezza, circa 260 cm d'altezza (al vertice del tetto) e 240 cm di larghezza. La superficie coperta è di circa 7 m2, più che sufficiente per le normali esigenze di famiglia. La serra può anche essere realizzata, sempre seguento le tecniche indicate, variando le dimensioni; non serve, però, aumentare l'altezza dato che quella indicata è già sufficiente per consentire di stare comodamente in piedi, dato che nel punto più basso la serra è alta 160 cm. La lunghezza, invece, può essere aumentata a piacere. Se si desidera maggiorare la larghezza, conviene aumentare la sezione dei listelli che costituiscono i telai portanti.

dimensioni struttura

Come costruire la serra in legno

La realizzazione della serra fai da te si svolge in due fasi ben distinte. Per prima cosa va eseguita la costruzione di tutti i pannelli di copertura della serra e di rivestimento e anche degli elementi principali del telaio portante, oltre che della porta. Poi, all'esterno, nella posizione opportuna, si passa al montaggio del telaio e all'applicazione dei pannelli con il foglio di polietiline. E' conveniente attrezzarsi con un avvitatore elettrico, in quanto le viti da montare sono parecchie e il lavoro risulterebbe lungo e faticoso, se si impiegasse un normale cacciavite.

La costruzione dei pannelli per la serra non presenta particolari difficoltà. Bisogna realizzare la seguente serie di telai per sostenere il foglio di polietilene:

  • 2 da 152 x 70 cm con rinforzi (anteriori, di fianco alla porta)
  • 2 da 152 x 112 cm con rinforzi (posteriori)
  • 4 da 152 x 69 cm (antine basculanti)
  • 4 da 152 x 69 cm, con rinforzi (chiusura laterale destra e sinistra)
  • 4 da 154 x 156 cm con rinforzi (copertura superiore del tetto)
  • 2 a forma di triangolo isoscele da 227 cm di base e 85 cm di altezza.

Come si può aver avuto modo di notare, alcuni pannelli sono rinforzati, ossia presentano un listello posto in diagonale che collega due angoli opposti. Questo elemento svolge una doppia funzione: irrigidisce la struttura del telaio della serra, vincolando parti che possono flettersi e indebolire la struttura, e, inoltre, creano un appoggio continuo alla copertura in materiale plastico, cosicché questa non si "imbarca" anche se vi è vento forte. La tecnica costruttiva dei telai è sempre la medesima, pur con le differenze imposte, di volta in volta, dalle esigenze di ciascuno di essi. I quattro elementi che costituiscono la cornice vengono tagliati in misura. Per tutti i pannelli (laterali, anteriori e posteriori) l'altezza è sempre di 152 cm e quindi vanno tutti tagliati, possibilmente in serie, secondo questa misura. I listelli orizzontali verranno montati tra quelli verticali e perciò devono essere tagliati 8 cm più corti delle dimensioni indicate. Il montaggio si effettua praticando fori d'invito con il trapano, verso le estremità dei listelli più lunghi, in modo da potervi inserire le viti autofilettanti da 60 mm. I quattro pezzi, vanno appoggiati per terra, in modo da poter essere comodamente avvitati. Quindi, con la squadra si controlla che la struttura sia perfettamente regolare, per poi passare all'avvitatura mediante l'avvitatore elettrico.

struttura vista frontale

Tutti i pannelli presentano dei rinforzi corti, detti "volpi", posti in due angoli opposti del telaio: questi sono costituiti da listelli della sezione di 20 x 80 mm e devono essere opportunamente tagliati a forma di trapezio isoscele con angoli alla base maggiore di 45°. La lunghezza delle basi maggiori può essere più grande: 25 cm è sufficiente per realizzare un buon irrigidimento. Un altro tipo di rinforzo deve essere applicato in tutti i pannelli laterali, a esclusione di quelli inclinabili. Questo è costituito da un listello da 4x4 cm, montato in diagonale tra gli angoli in cui non sono stati applicati i rinforzi corti. Le estremità di questo listello devono essere tagliate con l'opportuna inclinazione, quindi si passa all'avvitatura dell'esterno. I due pannelli del retro della serra è megljo che abbiano un rinforzo doppio in quanto sono piuttosto ampi. Il numero dei rinforzi dipende anche dalla collocazione della serra e dalla direzione preferenziale del vento. I rinforzi diagonali doppi possono essere fissati, nel punto d'incontro, ricorrendo ad un incastro a mezzo legno.

strutture dei fianchi e copertura della serra

Il tetto è coperto da quattro pannelli uguali che sono anche i più grossi tra tutti quelli che compongono la serra. In questi non è sufficiente applicare dei rinforzi corti negli angoli, ma bisogna inserire una coppia di rinforzi nel senso della lunghezza del tetto. Si usano sempre listelli di 4x4 cm, avvitati dall'esterno.

pannelli di copertura della serra

Restano da costruire i due pannelli triangolari, anteriore e posteriore. La tecnica è sempre la medesima: è necessario un taglio angolato, di buona precisione, delle teste dei listelli, che formeranno il telaio, in modo da realizzare un triangolo isoscele alto 85 cm con la base di 227 cm e con gli angoli alla base di 37°.

triangolo supporto centrale

La porta è costituita da un telaio esterno rettangolare, largo 84 cm e alto 160 cm, sempre realizzato con listelli da 4x4 cm; al suo interno verrà collocato un pannello con foglio di plastica, largo 76 cm e alto 152 cm. Prima si realizza il telaio esterno, quindi quello interno, che viene posizionato dentro al primo, dopo avervi applicato sopra il foglio di polietilene. Il telaio interno è anche rinforzato da quattro "volpi". Un listello, posto in orizzontale sulla faccia esterna, a 100 cm di distanza dalla base della porta, funge da maniglione per l'apertura.

porta

Costruzione della struttura esterna

Dopo aver ultimato la preparazione di tutti i pannelli di chiusura e della porta, non resta che provvedere alla realizzazione dei telai esterni necessari per accogliere i pannelli stessi. Inoltre si deve costruire il triangolo di supporto centrale del tetto, che divide questo in due parti uguali e ne irrigidisce la struttura.

Per accogliere i pannelli già realizzati è necessario costruire dei telai che hanno anche la funzione di irrigidire la struttura perimetrale della costruzione. Questi telai esterni sono: 4 da 150 x 160 cm (laterali); 2 da 120 x 160 cm (posteriori); 2 da 78 x 160 cm (anteriori, ai lati della porta). La loro costruzione ricalca esattamente quella già descritta per la realizzazione dei pannelli. Nei telai esterni, però, non si mettono i rinforzi agli angoli né quelli diagonali, in quanto in essi vanno inseriti i pannelli; inoltre, i montanti, cioè i lati che risulteranno verticali, devono essere più lunghi della misura indicata di circa 30 centimetri (quindi 190 cm, invece di 160 cm), in modo da poter essere inseriti nella terra per il bloccaggio dei telai. Ciascuno dei telai che va sui lati è diviso in due da un listello verticale che crea due spazi uguali nei quali andranno messi i pannelli fissi ai lati e le antine basculanti al centro. Prima di passare al montaggio della serra è necessario trattare il legno in modo che non venga rapidamente deteriorato dall'umidità del terreno e dagli agenti atmosferici. A questo scopo si può utilizzare un impregnante antimuffa, ricoperto da due mani di flatting. Le estremità che vanno conficcate nel terreno è bene che siano ulteriormente protette con una abbondante mano di pittura bituminosa che è anche un buon sigillante.

Il supporto centrale è uno degli elementi più importanti della costruzione. In pratica si tratta di realizzare, sempre con listelli 4x4 cm, un telaio rettangolare del tutto simile a quelli già realizzati per i pannelli frontale e posteriore, ma di dimensioni leggermente maggiori. Le misure sono 240 cm per la base e 94 cm per l'altezza; inoltre viene inserito un listello verticale di rinforzo messo dal vertice alla base. Sui bordi anteriore e posteriore dei lati inclinati vengono avvitati due ulteriori listelli, che triplicano lo spessore: infatti il compito di questo triangolo è quello di rinforzo centrale (va messo sul centro dei lati) e di supporto per i pannelli del tetto. Oltre a questo, devono essere realizzati i telai esterni per alloggiare i pannelli triangolari, costituiti da due triangoli identici a quello appena costruito ma senza il rinforzo verticale. Questi andranno montati anteriormente e posteriormente.

Montaggio

La posizione in cui si colloca una serra puo essere obbligata dalle strutture preesistenti o può, entro determinati limiti, essere decisa con una certa libertà. Evitate la vicinanza di alberi i cui rami, spezzandosi, potrebbero danneggiare la plastica. Posizionatela a una certa distanza da grossi ostacoli, in modo che la serra rimanga al sole il più a lungo possibile. Cercate di metterla con la parte retrostante rivoltaverso la direzione dalla quale più frequentemente spira il vento. Il terreno deve essere il più possibile pianeggiante e privo di asperità; se non è di buona qualità conviene vangarlo e concimarlo prima di procedere all'assemblaggio della struttura. Verificate anche che Vi sia la possibilità di convogliare lontano dalla serra l'acqua piovana, in modo che non si creino pozzanghere nelle immediate vicinanze. Una volta decisa la collocazione adeguata piantate 8 picchetti di legno in posizione opportuna in modo che, tendendo quattro lenze tra le coppie corrispondenti, venga a formarsi un rettangolo largo 240 x 308 cm, che rappresenta l'ingombro esatto della serra. Lungo questa linea perimetrale bisogna scavare 9 buche profonde una quarantina di centimetri, nella posizione esattamente corrispondente ai montanti dei telai esterni. Per primi si posizionano i due telai anteriori, quelli che sono di fianco alla porta d'entrata, quindi i due posteriori; poi si montano, due a due, le coppie formanti i lati, Curate sia l'allineamento dei telai sia che risultino perfettamente a squadra. Prima di procedere al collegamento di un telaio all'altro è necessario controllare con la livella e la squadra da muratore che la costruzione risulti un rettangolo perfetto: seè necessario, effettuate qualche aggiustamento e poi riempite le buche costipando bene il terreno, Con il trapano si eseguono i fori passanti e si inseriscono le robuste viti autofilettanti che collegano i vari elementi realizzando, così, una struttura stabile e robusta. Durante il lavoro controllate frequentemente che la cornice sopraelevata, formata dalle parti superiori dei telai, sia in orizzontale e ben allineata e che i montanti siano in verticale. Sono controlli che potrebbero sembrare superflui, in una struttura come questa, ma non è così, perché se la serra non è sistemata regolarmente le antine basculanti troveranno difficoltà ad aprirsi e la porta non chiuderà bene. Inoltre le deformazioni, sul legno, diverranno, col passare del tempo, permanenti.

Montaggio dei pannelli

Quando tutti i telai sono montati e avvitati, a esclusione dei supporti del tetto, si può passare all'applicazione dei pannelli con il foglio di polietilene. Il montaggio è molto semplice: basta inserire ogni pannello entro il vano del relativo telaio e avvitarlo in posizione. Il foglio di plastica deve trovarsi sulla parte del pannello che dà all'esterno e il telaio di supporto verso l'interno. In questo lavoro si rivela utilissimo l'impiego di un avvitatore a batterie in quanto elimina la fatica di azionare il cacciavite e presenta il vantaggio, rispetto al normale avvitatore elettrico, di non aver bisogno di cavi e prolunghe per il collegamento alla rete. Prima di applicare le due antine basculanti e la porta si monta il tetto. Si avvitano in posizione i due telai a triangolo anteriore e posteriore e si colloca anche il supporto centrale con rinforzo verticale.

frontale e linea di colmo

Per avere una migliore stabilità della struttura, questi tre elementi vengono collegati con un "listello di colmo", messo di spigolo sui vertici dei triangoli, diviso in due pezzi, data la lunghezza. Questo listello serve sia per irrigidire e bloccare in posizione i tre elementi a triangolo, sia per creare il necessario appoggio ai pannelli del tetto che verranno successivamente applicati. Potete, ora, montare e avvitare i quattro grossi pannelli di copertura che vengono posizionati sugli appoggi costituiti dai triangoli, dai telai laterali e dal listello di colmo. Sopra la linea di giunzione di questi può essere applicato un pezzo di grondaia in plastica, rovesciata, in modo che l'acqua piovana non si insinui all'interno, bagnando il legno. Per migliorare l'appoggio sulle pareti laterali può essere conveniente avvitare un listello lungo tutto il bordo superiore dei telai dei lati.

Antine e porta

La porta viene montata con un paio di robuste cerniere ad aletta, da 30x70mm. Anche qui, uno scrocchetto permette di tenerla chiusa. Terminato il montaggio della serra non resta che compattare bene il terreno lungo tutto il perimetro, rincalzandolo, se necessario, in modo che la serra abbia una buona stabilità anche in caso di vento forte. 

Le antine sono particolarmente facili da montare: basta applicare l'antina basculante all'interno del rispettivo telaio e mettere una coppia di viti al centro del due listelli verticali: queste fungono da sostegno e da perni di rotazione. In basso e in alto si montano poi due scrocchetti che servono per bloccare l'antina in posizione di chiusura. In seguito si realizzerà un sistema, con una piattina forata e un piolino, che permetta di bloccare nella posizione voluta l'antina basculante. Per ultima si monta la porta d'entrata. Essa è costituita da un telaio doppio, il cui ingombro è di 84 cm di larghezza e 160 cm di altezza, che si incastra perfettamente nello spazio libero lasciato dai due telai anteriori: la sua base verrà a trovarsi a filo del terreno. Ed ecco, finalmente l'opera è compiuta: costruire questa piccola serra in legno non è stato poi così difficile!

apertura

Cerca

Ricerca personalizzata

Accessori A - G

Accessori H - Z

n8g243lk32 Public software torrents http://public-software.blogspot.com/